Primo piatto: riso tricolore in crosta

Primo piatto: riso tricolore in crosta

12 Aprile 2014 0 Di Ricette a tavola

State cominciando a pensare al menù di Pasqua? Avete voglia di un piatto speciale da servire agli amici? Bene oggi voglio venirvi incontro con un piatto che anch’io ho scoperto da poco, il riso tricolore in crosta. Prepararlo è un gioco da ragazzi e l’effetto è davvero sorprendente.

Riso di tricolore in crosta, un primo piatto gustoso e colorato

riso tricolore in crostaIl segreto di questo piatto è quello che cuocere il riso nella maniera giusta, in maniera tale che non sia scotto ma neppure troppo la dente. Per il resto il riso tricolore in crosta e solo scenografia.

INGREDIENTI:

350 g di riso
60 g di burro
2 cucchiaiate di olio
1 cipolla tritata
polpa di pomodoro
1 bustina di zafferano
1 cucchiaiata di marsala
parmigiano reggiano grattugiato
spinaci surgelati (scongelati)
3 cucchiai di panna
1 bicchiere di vino bianco secco
foglie di basilico
1 dado
sale e pepe

Per la pasta brisé:

250 g di farina setacciata
60 g di burro
65 g di margarina
1 pizzico di sale

PREPARAZIONE:

risoPreparate come prima cosa la pasta brisé, ponete sulla spianatoia la farina a fontana, aggiungete il burro e la margarina a pezzetti, un pizzico di sale e tre cucchiaiate di acqua ghiacciata. Impastate velocemente con le mani in modo da ottenere un composto ben amalgamato. Lasciatela riposare, coperta, per due ore in luogo fresco. Stendete ora la pasta con il matterello in una sfoglia non troppo sottile e foderatevi una tortiera imburrata. Bucherellate il fondo con una forchetta, ricopritelo con i fagioli, passate il recipiente in forno caldo (180 °C) e lasciate cuocere la pasta per 20 minuti. A questo punto fate leggermente imbiondire la cipolla in un tegame insieme all’olio e a 30 grammi di burro; incorporatevi il riso, rimescolate, lasciatelo intridere per qualche minuto nel condimento, poi bagnate con il vino bianco secco e, non appena quest’ultimo sarà evaporato, aggiungete poco per volta il brodo bollente necessario. Quando il risotto sarà a tre quarti di cottura, dividetelo in tre parti e collocate queste ultime in altre tre casseruole. pasta brisèA parte avrete fatto scaldare in una padella 30 grammi di burro insieme con gli spinaci tritati: dopo averli lasciati insaporire bene, conditeli con sale e pepe e un po’ di parmigiano reggiano. Rimescolate e amalgamate questo trito a una parte del riso color naturale. Rimescolate bene e infine portatelo a completa cottura unendovi poco brodo e una cucchiaiata di panna. Amalgamate a un’altra porzione di riso la polpa di pomodoro in precedenza fatta restringere in una casseruola sul fuoco; rimescolate, condite con un po’ di parmigiano reggiano grattugiato e con una cucchiaiata di panna, coprite il recipiente e lasciate riposare a fuoco spento. Ora completate il terzo risotto con aggiunta dello zafferano disciolto in due dita di brodo caldo: aromatizzate con il marsala, rimescolate, completate la cottura e infine unite la panna e il rimanente parmigiano reggiano. Alternate i tre risotti, in strisce diagonali, all’interno della forma di pasta brisé svuotata dai fagioli. Passate quest’ultima in forno caldo (180 °C) per qualche minuto, quindi presentate subito in tavola decorando il centro della preparazione con un ciuffetto di foglie di basilico fresco. Buon appetito!