Secondo piatto: scottiglia toscana

Home  >>  Carne e pesce  >>  Secondo piatto: scottiglia toscana

Secondo piatto: scottiglia toscana

Avete mai sentito parlare della scottiglia? E’ un piatto tipico della tradizione toscana ma non fate il grande errore di definirlo uno spezzatino, perchè è molto di più. La scottiglia è un cacciucco senza pesce, un piatto di carni miste, bagnate con il vino rosso e servito ocn crostini di pane e aglio. Un paitto povero ma gustosissimo. La sua origine è medioevale e il segreto è sicuramente quello di avere un buon vino corposo e usare della buona carne, nella tradizione di usava quella d’agnello insieme al piccione, ma essendo delle carne che non piacciono a tutti, oggi vi parlo di una variante a base di carni più comuni.

Scottiglia, il cacciucco senza pesce

ScottigliaPer preparare questo piatto è importantissimo avere del buon vino e rispettare i tempi di cottura così da non lasciare la carne cruda ma neppure troppo gommosa.

INGREDIENTI:

Odori (sedano, carota prezzemofo,cipolfa)
Basilico
Peperoncino
Olio d’oliva
Vino rosso
Brodo di dado di carne
Carne mista di tacchino, pollo, coniglio, vitello,maiale
Polpa di pomodoro
Un limone
Pane raffermo toscano
aglio

 PREPARAZIONE

In un tegame largo e fondo, meglio se di terracotta, soffriggete gli odori, potete optare per tutte le spezie che volete l’importante è che non manchi il basilico e il peperoncino. Rosolateci bene i pezzi di carne scelta e fateli prendere colore. Bagnate con il vino e fate evaporare. Unite la polpa dì pomodoro e fate cuocere piano piano per circa due ore, aggiungendo sempre, al bisogno, il vino e il brodo. Deve rimane abbastanza liquida. Quando siete quasi al temine della cottura, aggiungete il succo di limone che serve per sgrassare il tutto. Nel frattempo abbrustolite il pane e passateci sopra l’aglio sbucciato, come per una bruschettà. Mettete le fette in un vassoio profondo e versateci sopra la scottiglia che deve essere molto liquida. Aspettate che il pane si impregni del sugo e servite. Una cosa importantissima da dire è che se vi rendete conto di aver preparato molta scottiglia, troppa per i vostri commensali, potete optare per servire il pane direttamente nei singoli piatti e in un tegame centrale servire la carne, in modo che se avanza potrete riciclarla. Infatti se la scottiglia rimasta è con il pane è molto più difficile conservare. Buon appetito a tutti!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>