Ricetta: liquore di castagne

Home  >>  Dolci e dessert  >>  Ricetta: liquore di castagne

Ricetta: liquore di castagne

Liquore-castagneIl liquore di castagne è un modo originale per utilizzare questo delizioso frutto autunnale.

In questo periodo dell’anno le castagne sono uno dei frutti più presenti sulla nostra tavola. Abbiamo visto come cucinarle in mille modi diversi: crema di accompagnamento alla carne, dolci di ogni tipo. Oggi, vogliamo proporvi una ricetta alternativa di servirle a tavola: il liquore di castagne. Il freddo si avvicina e in molti gradiscono dopo pranzo un bicchierino di buon liquore e perché non realizzarlo da voi con questi straordinari frutti autunnali? Il procedimento è piuttosto semplice, il tempi, però, sono lunghi dovendo lasciare i frutti in infusione. Dopo aver provato il risultato, converrete con noi che ne sarà valsa la pena. Vediamo come fare.
INGREDIENTI
Kg 1.5 di castagne
Kg 1 di zucchero
lt 1 di alcool puro
ml 800 di acqua
PREPARAZIONE
La prima cosa da fare è lavare bene le castagne. Durante questo procedimento, scartiamo le castagne troppo rovinate o bucate per non rischiare di rovinare il risultato finale. In una capiente pentola mettiamo dell’acqua a bollire. Quando raggiungerà la temperatura, immergiamovi le castagne. Lasciamole cuocere per un’oretta circa. Trascorso il tempo, scoliamo i frutti e lasciamoli raffreddare. Poi, provvediamo ad eliminare buccia e pelle. Questo lavoro richiede un po’ di pazienza e precisione, la buccia, infatti, se non eliminata, potrebbe rendere amaro il liquore. Un volta pulite le castagne le inseriamo in un contenitore e le ricopriamo di alcool. Lasceremo il barattolo, lontano da fonti di calore, in un posto buoi per almeno 20 giorni, in modo che il liquido prenda il sapore del frutto. Dopo 20 giorni, riscaldiamo 800 ml di acqua e mi lasciamo sciogliere all’interno lo zucchero, ottenendo, in questo modo, uno sciroppo non troppo denso. Recuperato il barattolo lo filtriamo eliminando eventuali impurità e vi uniamo lo sciroppo appena preparato. Mescoliamo bene ed imbottigliamo. Abbiate l’accortezza di conservare le bottiglie in un luogo asciutto per almeno un mese prima di servirle, in questo modo sarete certe che il risultato sarà straordinario.
Potete accompagnare questo liquore con uno degli straordinari dolci a base di castagne che vi abbiamo proposto.

2 Comments so far:

  1. Vladimir Michele scrive:

    salve, vorrei porre due domande in merito:
    1- è possibile fare il liquore anche con le castagne secche?
    2- quanto è il tempo totale di produzione dal momento in cui si cominciano a bollire le castagne?

  2. Ricette a tavola scrive:

    Per le castagne secche, devi prima metterle in ammollo in acqua calda per un paio di giorni e poi, se sono ancore troppo dure, puoi farle bollire, cosicchè si ammorbidiscao bene.
    Riguardo ai tempi di prepaerazione, come specificato nell’articolo, sono lunghi.
    Molto dipende anche dalla tua manualità: bollite che hai le castagne, il tempo di pelatura varia a secoda della loro dimensione e della tua rapidità, comunqe in 30-40 miuti di solito si sbucciano, anche lavorando con calma. Ti consiglio di non procedere subito con la pelatura, ma di attendere che si siano intiepidite, perchè, se sono troppo calde, rischi che si sbriciolino.
    Per il resto i tempi sono quelli di infusione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>