Dessert: uva caramellata di San Valentino

Home  >>  Dolci e dessert  >>  Dessert: uva caramellata di San Valentino

Dessert: uva caramellata di San Valentino

Si dice che l’uva porti fortuna, a Capodanno si è soliti mangiarla per propiziarsi l’anno nuovo ma, secondo una legenda antica, l’uva è anche un frutto che faiclita l’amore. Per questo motivo, quest’oggi ho deciso di proporvi, in occasione di San Valentino, un piatto a base di uva, l’uva caramellata, che potrà essere usato come dessert ma anche come antipasto associato al formaggio.

Uva caramellata il dolce che diventa antipasto

Preparare questo piatto è davvero semplicissimo, vi basterà seguire questa semplicissima ricette e chissà che l’uva non vi aiuti a far innamorare ancora di più il vostro compagno.

INGREDIENTI:

1 Kg circa di uva bianca molto sana
400 gr. di zucchero
3 cucchiai di rum o il succo di un limone piccolo
Poco olio di oliva

PREPARAZIONE:

uva-caramellataSgranate l’uva e lavatela, sgocciolatela, asciugatela con cura. In un pentolino mettete lo zucchero e bagnatelo con il rum. Fatelo caramellare mescolando in continuazione a fuoco molto dolce, infilate in ogni acino d’uva uno stecchino e immergete la frutta nel caramello per alcuni istanti. Fate asciugare gli acini d’uva sul piatto precedentemente unto d’olio dì oliva o su un piano di marmo inumidito. Una volta asciutti, eliminate lo stecchino e decidete come servirli, se prendete degli spiedini potete alternare acini e pecorino o uva e grana, se preferite il gusto dolce potete coprirli di cioccolato fuso, potete disporli su pirottini di carta e offrirli al vostro lui/lei. Le possibilità sono davvero molteplici. Se siete di fretta e non avete il tempo di prepararli come vi ho descritto, potete ridurre i tempo prendendo degli stecchini da spiedini, infilandoci tre chicchi alla volta, magari intervallati da un mezzo gheriglio di noce, e passarli nello zucchero caramellato tutti insieme. L’effetto non sarà quello di sopra ma comunque sarà piacevole. Buona festa degli innamorati!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>